L’Elettronica (italiana) da ascoltare al posto di Liberato

liberato

“Nun c’a facc chiù”. Questo dovrebbe essere napoletano: in caso di errore, concedetemi la licenza poetica. Non concessa? Me la prendo. Del resto Liberato ha appiccicato il neomelodico su delle basi copiate male da gente come Flume. Segue una breve proposta di artisti italiani che con l’elettronica non scherza, producendo musica di alto livello, e non plastica.

godblesscomputersSolchi [La Tempesta]

LiesDivided [White Forest Records]

Waxlife≈Belize≈Cecilia [Ghost Records]

Luigi TozziBinary Sunset [Hypnus Records]

WesMonk – Melancholy Summer

YombeGOOOD [Carosello Records]

Questi sono solo alcuni dei primi nomi che mi sono venuti in mente, ma dovrebbero bastare per stimolare la vostra curiosità nel scoprirne di nuovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *