Ausgang itinerante 10/2012 – 03/2013, grandi live

Ottobre è un mese strano.
Tutti hanno ricominciato a lavorare, a studiare, le città si sono riempite da un pezzo, le giornate si accorciano sempre di più, ricominciano le solite abitudini, il solito tran tran; tuttavia, spesso, si pensa ancora a qualche mese prima, a quando si era in vacanza. Ci si stupisce allora di quanto sia presto per essere già buio, della temperatura decisamente elevata per il periodo dell’anno, dei siciliani al telegiornale, che, come fosse pieno luglio, si lasciano a bagni di sole e abluzioni infinite.
Ottobre è un mese strano, soprattutto per noi romani, già lo dissi. Le ottobrate romane, senza dubbio di mete e spirito diversi, vanno ancora per la maggiore e si sta in bilico tra quel ‘vorrei tornare al mare’ e quel ‘non vedo l’ora sia Natale’.

E’ con questo spirito nostalgico che, qualche giorno fa, sono tornato a cercare cose su un sito che non bazzicavo più da tempo. La pagina web di Ausgang (www.ausgang.it) mi si presenta piena, ebbra, gonfia di ‘cose’. Cose di musica, s’intende, cose bellissime, cose che aspettavo con un’impazienza mitologica. Cose che non vedevo da quest’estate, dal SuperSanto’s e da quel calderone musicale che è stata la mia città per i tre mesi caldi dell’anno 2012.

In un attimo mi si è stampato un sorriso enorme in faccia e ho cominciato a navigare sul sito alla velocità della luce: dovevo partecipare a tutto, dovevo, perlomeno, cercare di vedere, ascoltare, gustarmi, più concerti possibile.
Mi sono fatto un mio plan, è perfetto, aritmetico, è così geniale che mi sono stupito di me stesso.
Ora, considerando il fatto che sono magnanimo e desidero che tutti voi, maniaci, intenditori o, semplicemente, curiosi ascoltatori, abbiate modo di prendere parte alla mia gioia, vi lascio qui di seguito i primi nomi della nuova stagione itinerante di Ausgang, che parte in questo ottobre 2012 e terminerà nel prossimo maggio 2013.
Diversissime le location selezionate (dall’Auditorium al Piper, dal Brancaleone al BlackOutRockClub, fino all’Alpheus, il ballerino Angelo Mai e la curiosa Chiesa di San Paolo entro le Mura) come diversissimi sono gli artisti, ma, bando alle ciance, a voi i primi dieci super concerti:

 

> Giovedì 18 ottobre: c’erano i Japandroids al Lanificio 159, se ve li siete persi, niente panico! Sappiamo che nulla potrà colmare il non essere stati sotto palco, ma il nostro buon Enrico Strina ha attentamente ascoltato e sviscerato il loro ultimo album, Celebration Rock, nel suo ultimo articolo. Lo trovate qui!
> Venerdì 19 ottobre: Coez era al caro vecchio Brancalone. Purtroppo non possiamo essere ovunque e, per questa volta, dovrete accontentarvi dei video su YouTube da utenti con strani nomi. Già.

 

> Giovedì 25 ottobre: abbiamo gli Xiu Xiu al Lanificio 159 che tornano a Roma in occasione della ristampa su Polyvynil del loro quinto album The Air Force (2006) e della pubblicazione del nuovo singolo Quagga (15/11/2012). Sul palco, assieme a Jamie Stewart, la percussionista newyorkese Shayna Dunkleman.

 

> Giovedì 1 novembre: il Muzak ospita i Moon Duo, lo Space-Rock duo a metà tra States e Germania, per presentare il loro ultimo lavoro in studio, Circles, uscito il 2 ottobre scorso, che, a quanto mi dicono, suona molto più Rock dei loro precedenti lavori!

 

> Sabato 3 novembre: orgia di indipendenza al Lanificio 159 con protagonisti Maria Antonietta, Eva Mon Amour, Honeybird & the Birdies, Iori’s Eyes e Il Triangolo. Qua ci sarebbe un bel po’ da dire per tutti. Facciamo così: andateli a vedere e basta, che 8€ sono più che onesti per tutti loro!

 

> Giovedì 8 novembre: la nostra amata lattina, chiamasi BlackOutRockClub, ci regala gli Zen Circus, gli instancabili pisani sempre in tour, bombe pronte a esplodere, ancora nella promozione del loro ultimo lavoro in studio Nati per subire (10/2011). Nota interessante: il buon Appino se ne sta uscendo un un album solista. Chissà, chissà…

 

> Venerdì 9 novembre: la cara vecchia sala nera del Brancalone ospita i Giardini di Mirò con il loro Good Luck, ultimo lavoro in studio datato Marzo 2012, e la ristampa di Rise and fall of academic drifting (2001).

 

> Giovedì 22 novembre : solo il BlackOutRockClub poteva ospitare il nuovo fenomeno de Lo Stato Sociale a regalarci le undici tracce di Turisti della democrazia (02/2012).

 

> Martedì 19 Marzo: il perbenissimo ed ebbro di storia (più che mai deturpata in questi ultimi tempi) Piper apre le sueporte e stende tappeti rossi agli islandesi Of Monsters and Men che, dopo il sold out registrato nella loro unica data italiana, lo scorso 16 Settembre in quel di Milano, arrivano in tempo in tempo per presentare alla primavera romana My head is an animal, primo album in studio.

 

 

Questi i primi artisti della splendida stagione che l’instancabile Ausgang ci propone.

Come si dice dalle nostre parti: ‘Se non ci fosse Ausgang…!’

Per restare sempre vigili, per ulteriori informazioni, varie ed eventuali, potete senza dubbio seguire Ausgang sul web (ausgang.it), su Facebook (Ausgang) e su Twitter (@_Ausgang_).

 

Andateci ai concerti, che internet non basta!


R’n’R

 

GF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *