Conosciamo i Beavers!

biv2Fra partecipazioni a festival come Emergenza e serate al Contestaccio, i Beavers cominciano a farsi strada nella Roma indipendente. Nati nel 2012, li abbiamo incontrati per parlare un po’ dei loro progetti e della loro musica.

CHEAPSOUND Ciao a tutti! Insomma parlateci un po’ di voi. Chi siete? Come, quando e perchè nasce il vostro gruppo?
BEAVERS Ciao CheapSound! Dietro ai Beavers ci sono quattro ragazzi, Andrea Grossi (chitarra solista), Nicolò Pede (batteria), Andrea Di Petrillo (chitarra ritmica e voce) e Davide Peticchia (basso);quattro amici soprattutto, che amano suonare la LORO musica,i propri strumenti e fanno di tutto per trasmettere così le proprie emozioni. Il gruppo nasce circa un anno fa paradossalmente tra mura universitarie dall’ incontro di Grossi con Di Petrillo per poi aggiungere al duo Pede e Peticchia, che venivano insieme da un altro gruppo.

CS Come descrivereste la vostra musica a qualcuno che non ha ancora mai avuto modo di sentirvi?
BS Riuscire a collocare la nostra musica in un solo genere non è facile perchè abbiamo influenze di più generi musicali. la nostra è una musica a tratti calda ed emozionante con apici di rock and roll ma sicuramente le influenze del brit anni 90 sono le piu evidentibiv

CS So che avete partecipato ad emergenza festival e ieri avete suonato al Contestaccio per Contestiamo 2013, credete che questo tipo di contest possano essere significativo per il vostro futuro nell’ambito musicale?
BS I contest sono ottimi trampolini di lancio perché offrono la possibilità di farsi conoscere e ascoltare ad un pubblico più vasto.Emergenza festival inoltre ci ha dato una possibiltà che pochi gruppi emergenti posso permettersi e cioè suonare all’ estero, cosa che faremo a Berlino a Febbraio.

CS Sbaglio oppure avete iniziato a passare del tempo in studio? Per quanto dovremo aspettare prima che esca qualcosa?
BS È vero. Per la prima volta pochi giorni fa siamo entrati in studio per registrare alcuni dei nostri pezzi. È un’ esperienza nuova per noi ma la stiamo affrontando nel modo migliore con tanta carica e voglia di imparare cose nuove. Per ascoltare i primi risultati bisognerà pazientare ancora per poco, ma siamo sicuri che il nostro prodotto vi piacerà

CS Aprite il vostro cuore ai lettori di cheap sound, quali sono le vostre aspettative, i vostri sogni nel cassetto?
BS I nostri obiettivi più importanti saranno quelli che faremo nostri DOMANI, IERI non pensavamo neanche di essere in grado sostenere un live OGGI siamo una band che vuole suonare la propria musica e lasciare un emozione indelebile consapevole delle proprie potenzialità. I nostri obiettivi quindi? I migliori che un intervistatore può aspettarsi da una band

CS Per concludere, domanda scontata ma necessario,  perchè I Beavers?
BS Abbiamo scelto il nome Beavers perchè, se un giorno i nostri cd saranno nei record store, avremo l’onore di essere vicino a quelli dei Beatles. In più, chi conosce lo slang inglese, sa che Beavers ha anche un altro significato, ma preferiamo lasciare i lettori col dubbio, lasciandogli la possibilità di scoprirlo da soli ;).

Ps: volevamo fare un grosso ringraziamento a tutti i nostri fan che ci seguono ovunque, senza di loro tutti i nostri sforzi non avrebbero senso! un grazie di cuore va anche alla redazione di CheapSound che ci ha permesso di realizzare questa intervista.

Dove trovarli?
Facebook
YouTube

E.C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *