Canzone del momento: l’invasione degli Ego Brain

Avete presente quando fate i sogni assurdi?
Quelli che ci pensi tutto il giorno e non riesci a capire perché cazzo hai sognato, che so, un esercito di cloni di Gianni Morandi che tra un vault e un landing ti insegue?
Ecco: Ego Brain.

Il quartetto electro-rock capitolino esce, finalmente, con il suo tanto atteso primo singolo che, sorpresa, è una cover!
Rivisitata fin nelle ossa, Scende la pioggia (Gianni Morandi, al secolo, Turtles), è un brano cupo, di un’energia nascosta pressoché inaspettata. Eccellente il riarrangiamento, splendida la rilettura del grande classico, opera sempre ardua e mai facile; in poche parole? Gran pezzo.
La dinamica interna è più che mai varia, ben scelta, attenta, in una continua altalena tra basso distorto (Damiano Capiato), riff di synth, chitarroni belli pieni (Alexander Nelson) e frenetiche ritmiche (Emanuele Baldassini). La voce (Vittorio Pagano) si muove alla grande e modula più che bene sui celebri binari del cantante emiliano; forse, i complimenti più grandi, vanno fatti proprio a lei.

Ma parliamo del video, vi prego!
Prodotto dal fenomenale Polimorfo, con la regia di Lorenzo Muto e la produzione esecutiva di Davide Caucci, con la collaborazione dei ragazzi del Momuparkur parkour.it, il videoclip è un’assurda frenetica corsa fatta di voli, salti e acrobatici atterraggi, tutto da vedere, tutto da godere, con gran finale che palesa un seguito non troppo lontano.

Basta chiacchierare!
Vi lascio agli Ego Brain e alla loro Scende la pioggia.

Enjoy!


GF

 

Se non riesci a visualizzare correttamente il video, clicca QUI

 

P.S.: Il brano è in pay for a tweet su egobrain.it. Fallo.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *