Novità (patacche) discografiche di fine anno: il Musipanettone!


E’ arrivato l’ultimo mese dell’anno, fra poco arriverà il Natale. Roma si riempie di traffico, la gente diventa incandescente per fare in modo che almeno un giorno dell’anno, quel giorno dell’anno, venga come si deve.
Ma cosa regalare ai nostri amici, parenti, amanti e colleghi? La risposta ce l’hanno data le case discografiche!
Ho notato infatti – e non è la prima volta – che con l’avvicinarsi della fatidica data, tutti gli artisti cercano di appropriarsi di una fettina del gigantesco business da albero di Natale.

Così, ecco che Jovanotti, non contento dello strabiliante successo del suo album Ora uscito nell’arco di quest’anno (vedi la recensione), già uscito in due edizioni (normale e deluxe) ha deciso di dare in pasto ai suoi fan altri due prodotti, pressappoco uguali: l’edizione di Ora Deluxe con due inediti e allegato DVD con riprese dell’Ora tour e il DVD solamente. Non molto di nuovo. Prezzo, circa 30€.
Molto simile il progetto dei Subsonica: il loro Eden è uscito nella prima metà dell’anno, ma non volevano certo rinunciare ad un po’ di panettone. Ecco che arriva il nuovo Eden, anche questo con la bellezza di due inediti, di cui uno è una cover di Up Patriots To Arms di Battiato. Prezzo consigliato, una ventina di euro.
Non è finita…infatti Daniele Silvestri, lui è nuovo a questo genere di speculazioni, ha annunciato l’uscita di S.C.O.T.C.H. Ultra Resistant (vedi recensione), ma lui offre più degli altri: tre inediti, il concerto di Roma in DVD, e, udite udite, box contenente maglietta e riproduzione del pass originale del tour dell’anno passato. Prezzo? 47€ per tutto il pacchetto, una ventina per chi si limita al doppio disco più dvd.
Sembra infinito questo elenco. Per chi si è perso Ligabue a Campovolo quest’anno (vedi recensione), avrà la possibilità di
rivederlo al cinema in 3D!! Questa è una delle trovate più interessanti di questo Natale: Liga, come gli altri, non propone niente di nuovo, ma lo fa (in parte) fuori dai negozi di dischi, andando così a sfidare NON SOLO i panettoni della musica, ma anche quelli del cinema! Non dovesse funzionare, comunque, è bello e pronto anche un triplo cd con registrazione integrale di Campovolo 2011 e, attenzione perché qui li batte tutti: tre “brani extra”. Non tre inediti, ma tre extra di altri album. Insomma, anche lui, questo Natale, non ha alzato un dito. Anzi, in realtà si: accaparrandosi un programmino su Radio 2 nel quale si improvvisa nella veste DJ…a gennaio il seguitissimo cantante potrà permettersi delle vacanze di lusso, questo è sicuro! (Prezzo del cinema 10€, prezzo del triplo disco 26€).
Pataccone natalizio anche da Renato Zero che ai suoi sorcini manda sotto l’albero un nuovo album, Puro Spirito, con 15 successi del passato e, scontato?, due inediti! Prezzo, anche qui una ventina di euro.
Il professor Vecchioni intanto, nel tentativo di chetare le polemiche sul suo compenso al Forum di Cultura di Napoli, ha fatto uscire un Best Of con due inediti. Prezzo 18€.
Ma il vincitore del Musipanettone 2011, è, Zucchero Sugar Fornaciari che fra Best Of, Live, Edizioni Deluxe e duetti, ha rimpinzato la sua discografia un Natale dopo l’altro. Ma quest’anno, anche lui ha voluto fare di più: è nei negozi infatti la Christmas Deluxe Edition di Chocabeck, la Deluxe Edition dello stesso disco (che è diversa da quella Christmas) e nel frattempo in libreria è uscita la sua autobiografia. Andiamo con i prezzi: libro 20€, Deluxe Edition 22€, Christmas Deluxe 72€.
Mentre Elvis Costello avverte i suoi fan (“non comprate il mio disco, costa troppo”), Fiordaliso pubblica un superbest con gli sponsor in copertina (grazie ai quali lo può vendere a 10 euro) ed Enzo Iacchetti incide un album (Acqua di Natale) per beneficenza, e mentre a Roma migliaia di persone persistono nel sogno della musica senza eccessivi riconoscimenti, sono fin troppi quelli che si beffano dei fan. Ho evidenziato quelli italiani, ma ce ne sono anche all’estero (vedi la super deluxe edition che sta uscendo di David Guetta), ma io vorrei darvi un consiglio per questo Natale: tutti gli artisti che ho elencato sopra hanno sfornato una cosa come 16 inediti in totale per tanti dischi diversi che insieme costerebbero quasi 500€…ne vale la pena?
F.B. 

No Comments

    • A me piace Jovanotti, se vedi la recensione di Ora che ho scritto io e linkato sopra, non lo critico. Critico però la speculazione ridicola che ogni anno fanno a natale. Magari gli artisti vengono anche “condotti” dalle case discografiche a fare queste cose.
      Per quanto ti possa non piacere l’emergente romano sicuramente costa meno di tutti questi dischi senza inediti, e ci sono molte persone (spesso moraliste come Silvestri o Jovanotti) che vivono spesso di rendita di queste cose (Zucchero sono anni che lo fa) e, personalmente, penso che chi fa questo lavoro contro il trattamento di ignoranza da parte delle case discografiche, contro una quotidianità come quella di tutti gli altri alla quale con coraggio aggiungono una passione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *