I Consigli Del Narciso#5 | Vietato scappare!

Il buono del mese scorso, il buono a venire

I Consigli Del Narciso sulle pagine di Cheap Sound corrono più veloce di qualunque purosangue, quindi mettetevi l’anima in pace e leggetevi la nuova puntata di questa rassegna musicale – a cadenza mensile – che vi segnala quello che di buono c’è stato nel mese appena trascorso e punta un faro verso il buono a venire. C’è sempre un’immagine dei dischi che consiglio, o perlomeno di una buona parte di essi, e in coda un brano da ascoltare che anticipa qualcosa di gustoso che verrà (coming soon).

Settembre è stato un mese pieno di buoni dischi e selezionare i quattro qui sotto non è stato facile. La scelta è ricaduta su un disco importante di un autentico eroe della musica, su uno buonissimo a firma di un talento già affermato, su uno prodotto da un giovane produttore in cerca di conferma e, infine, su uno di una band irresistibile che necessità di più ascolti per essere apprezzato.

narciso5

Nick Cave & The Bad Seeds – Skeleton Tree segna il ritorno del cantautore, compositore, scrittore, sceneggiatore e attore australiano dopo i fatti tragici legati alla prematura scomparsa del figlio. Attorno al disco, il suo sedicesimo, si era creata molta aspettativa, che viene ricompensata con un lavoro intenso e spiazzante, scarno, come fa intendere lo stesso titolo, ma allo stesso tempo “pieno” di lirismo. C’è anche una voglia incessante di proporre soluzioni sonore non convenzionali, di sperimentare con l’elettronica, con le parole, insomma di metterci la testa e il cuore.

Eluvium – False Readings On è un disco atipico di un artista sui generis. Il compositore americano che risponde al nome di Matthew Cooper ci aveva già abituato a lavori perfettamente bilanciati tra suoni d’orchestra ed elettronica e, questa volta, riesce a dare alle stampe il disco di ambient-orchestrale perfetto. I suoni del disco, che provengono da strumenti veri, da manipolazioni elettroniche e dall’utilizzo/campionamento di voci e cori, si amalgamano così bene da confondere i propri contorni, diventano una sorta di canto o, meglio, di ode alla bellezza.

Nicolas Jaar – Sirens è il disco della conferma di un talento autentico. Il produttore per metà cileno e per metà americano riesce a ricondurre ogni sua divagazioni artistica/sperimentale all’interno dei binari dell’intrattenimento, dando alle stampe un disco complesso ma molto godibile. Dentro ci sono i pieni/vuoti dell’ambient, un tiro sonoro kraut-rock con vocoder che rimanda ai Suicide e anche arie e profumi cosmic/folk. Incredibile sulla carta, assolutamente compiuto all’ascolto.

Warpaint – Heads Up vale a dire il terzo disco sulla lunga distanza della rock band tutta al femminile di stanza a Los Angeles, California. Le Warpaint proseguono lungo il cammino inaugurato dal precedente, bellissimo, disco omonimo. E’ musica wave che si apre sia al pop che ad atmosfere più dilatate, con inserti minimi quanto efficaci di elettronica. Cresce molto con il passare degli ascolti e seduce l’incastro di voci e ritmi che fa molto anni ’80. Bentornate!

Siamo ad ottobre e all’orizzonte spuntano gradite sorprese, o almeno così paiono i pezzi che girano in anteprima in rete. I dischi sui quali scommette sono il debutto di Powell – Sport e il nuovo firmato The Orb – COW / Chill Out, World!. Il primo perché Oscar Powell è uno dei produttori inglesi attualmente più spiazzanti, la sua etichetta Diagonal (co-fondata assieme a Jaime Williams) è sinonimo di audacia in ambito elettronica e anche i suoi EP precedenti andavano a collocarsi in un solco tra no-wave e techno assai affascinante. I secondi non hanno bisogno di presentazioni, considerando che la coppia Alex Paterson e Thomas Fehlmann (The Orb) è stata più che seminale per il suono elettronico-ambient-dub degli anni ’90.Tornano a fine mese su etichetta Kompakt.

Occhio, anzi, dovrei dire “orecchio”, perché tornano anche gli American Football (dopo 17 anni dal precedente disco) come potete ascoltare da questo coming soon!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *