Cosmo | L’ultima festa

E’ uscito “L’ultima festa”, nuovo lavoro di Cosmo

Oltre ai tanti simpatici scherzetti che sono girati sul web il 1 Aprile, sono uscite anche alcune notizie bomba. Una di queste, a mio avviso, è stata sganciata direttamente dalla pagina di Cosmo (musica). E’ uscito il nuovo disco, e fino a ieri era ascoltabile solo su Deezer e Spotify. Da oggi, invece, se andate sul sito della 42Records, potete acquistarlo sia in CD che in vinile, in edizione numerata a mano.

Cosmo mi è sempre piaciuto molto. Mi sono sempre rivisto molto nei suoi testi, e credo che tra gli artisti che fanno questo tipo di elettronica in Italia, lui sia sicuramente nella top tre, se non in vetta alla classifica. “L’ultima festa” è oggettivamente un bel disco, ma non riesco a capire se mi piace così tanto come Disordine, la prima uscita dell’artista. Ma forse si, e probabilmente ci vorrà qualche altro giorno per rendermene conto. D’altronde i pezzi ci stanno, i testi sono dei bei testi, e questo senso di malinconia nascosta (parzialmente) dall’aria di festa (per l’appunto) che caratterizza le basi è una caratteristica che ultimamente sto apprezzando tantissimo. Ed anche in questo mi ritrovo, senza alcun problema. Fare festa, continuamente, per farsi i cazzi propri. Funziona. Finchè non ci si rende conto che la festa prima o poi finisce.

In ogni caso. Circa mezz’ora di ascolto distribuita su 8 tracce, di cui le mie preferite sono, senz’ombra di dubbio: Le voci, L’ultima festa e Cazzate. Cazzate è davvero un gran bel pezzo ragazzi, rendetevene conto.

Per concludere, amici miei, vi suggerisco di unirvi a Cosmo e alla sua ultima festa. Perchè far baldoria, anche se per un’ultima volta, fa bene a tutti.

 

 

      TRACKLISTCosmo - l'ultima festa

  1. Le voci
  2. L’ultima festa
  3. Dicembre
  4. L’altro mondo
  5. Impossibile
  6. Cazzate
  7. Regata ’70
  8. Un lunedì di festa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *