…A Toys Orchestra | Il mantra cardiaco di Lub Dub

Lub Dub. Due onomatopee che insieme si fanno portavoce di emozioni, sensazioni e pensieri.
Lub Dub. Siamo noi che decidiamo cosa fare della nostra vita.
Lub Dub. Rappresentano i suoni generati dalle valvole del cuore umano.

A ben 4 anni dalla loro ultima fatica Butterfly Effect, nella quale avevano dimostrato una notevole maturità dal punto di vista sia della musica che della scrittura, gli …A Toys Orchestra tornano finalmente con un nuovo album carico di sentimenti, introspezione e riflessioni: registrato all’ALPHA DEPt. Recording Studios di Bologna tra dicembre 2017 e gennaio 2018, Lub Dub è uscito il 27 aprile e, a detta della band, è un mantra cardiaco con il quale l’ascoltatore può trovare conforto e comprensione nelle azioni di tutti i giorni.

È la nostra voce interiore che ci indica come agire, attraverso un ritmo incalzante che si fa segnale di libera uscita o campanello d’allarme per ogni tipo di situazione: le 11 tracce del disco ci tengono per mano e ci accompagnano in questo viaggio spirituale in cui l’ascoltatore si lascia trasportare dai pensieri e da emozioni di varia natura.

Enzo Moretto (voce, chitarra, tastiere e synth) riesce a sfoggiare una scrittura visionaria, creando sfondi immaginari, ma non troppo lontani dalla realtà. Universi paralleli creati appositamente perché l’ascoltatore si immedesimi in una presa di coscienza, attraverso la quale capire il proprio posto nel mondo. Una vera e propria sfida, una prova di coraggio con la quale misurarsi per affrontare le emozioni e le sensazioni più difficili.

«Sono le parole che il petto usa per darci conforto, per sostenerci, per incoraggiarci, per spronarci. E più ce n’è bisogno e più il cuore urla forte il suo mantra.»

La calma, la sofferenza nata per amore, la solitudine e la speranza, sono solo alcuni dei temi trattati. Molte sono le situazioni che portano il nostro cuore a far risuonare Lub e Dub a ritmi differenti, ad intensità diverse.

«I’m feeling like a river over the embankments»

Ambientazioni buie, tristi e malinconiche mirate a far trovare la forza per rialzarsi e darsi la giusta spinta, dal fondo più nero.

Rispetto al loro ultimo lavoro, gli …A Toys Orchestra fanno trasparire la continua voglia di cambiamento, di mettersi in gioco e lasciarsi andare al flusso creativo musicale, che con Lub Dub punta verso orizzonti nuovi, dove ogni dettaglio viene scelto appositamente per arricchire lo scenario nel modo più emozionale ed intimo possibile.

«Ohhh is there something to believe? I need
Ahhh I want something to believe, I swear i need»

Un album molto importante che, soprattutto con un titolo così pregno di significato, va a sottolineare come gli ingranaggi umani girino tutti nello stesso modo, senza distinzioni riguardanti colore della pelle, religioni, ceti sociali e altri schemi invisibili.

«E anche quando restiamo soli, c’è una voce che continua a parlarci, una voce che ripete solo due parole, che non significano niente ma significano tutto, che non dicono niente ma che dicono tutto:
Lub Dub – Lub Dub – Lub Dub – Lub Dub – Lub Dub»

…A Toys Orchestra:
Enzo Moretto – voce, chitarra, tastiere, synth
Ilaria D’Angelis – voce, chitarra, basso, synth, tastiere
Raffaele Benevento – basso, chitarra, voce
Andrea Perillo – batteria, percussioni, loop
Julian Barrett – piano, synth, chitarra, basso

Lub Dub è uscito il 27 Aprile per Urtovox/Ala Bianca

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.