Maiole | Il musicista che ti fa ballare la presa male

maiole

Dopo l’eccellente premessa di Music for Europe, personale viaggio nella soft techno nordeuropea, con singoli come “Youth Cures Everything”, “Penny Laze” e “Wi-Fi Mania” a orientare l’ascolto, Maiole torna dalla Campania per prendersi il suo posto nella scena.

Un tono più confidenziale e arrangiamenti che hanno poco in comune con il pop italiano sensazionalistico e facile, e invece guardano indietro, alle origini della canzone italiana, sperimentando in più di una direzione.

Cose Pese, come illustra la copertina, è un sussidiario illustrato della nostra generazione, di una quotidianità che scorre lenta e con più bassi che alti. In questo i testi sono didascalici, mettono in fila malori e incertezze e li gonfiano coi beat groovy fino a farli esplodere.

Chi se n’era già accorto e chi si sveglia adesso: Maiole è il musicista che ti fa ballare la presa male.

“Certo che mi piaci / Ma non ho grosse pretese / Penso solo cose pese”.

Chi di noi non ha mai lasciato perdere in partenza per la paura di fallire, o allontanato qualcuno per sfinimento e incapacità di comunicare un disagio. Maiole in poche barre trova in ogni pezzo le liriche giuste per situazioni che sembrano ripetersi all’infinito.

E non meno importante, una cosa fantastica, quelle poche volte che è fatta con stile, meta-testi come quello di “Tinder” sono il segno di un’urgenza di scrittura di uno che nella sua testa sintetizza musica e realtà (Avrei un po’ da scrivere / Canzoni d’amore / Cerco quindi ragazza da amare / Anche usata ma non da buttare).

Trovate atipiche, lampi di improvvisazione e produzioni intelligenti che vanno a comporre un disco pulito, pratico e sincero come pochi degli ultimi anni, venendo fuori un passo alla volta dalla provincia e raggiungendo la proprietà di far nascere pezzi che sicuramente hanno richiesto un tempo e una dedizione speciale per questa nuova scommessa italiana.

Cose Pese è uscito il 26 Ottobre per Malinka Sound / peermusic Italy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.