Fight.Noize | Intervista ai ragazzi di Beedask!

beedask

Questa settimana Fight.Noize, in diretta su Radio Kaos Italy, ha intervistato due dei ragazzi che lavorano allo sviluppo di Beedask: un coinvolgente progetto intento a sviluppare un rapporto sempre più trasparente tra il cittadino e la vita politica del paese.

Lunedì, in studio, Fight.Noize ha ospitato Alejandro Cifuentes Francesco Allegra, due membri del team di giovani che lavora allo sviluppo di Beedask. Questa è un’interessantissima iniziativa (e sito web, ancora nella sua versione beta, quindi non accessibile al pubblico) dedicata all’informazione e la sua ricerca. Un aggregatore di domande, rivolte ai politici, e le loro risposte. Questo è importante per più motivi: in primis, incentiva tutti (non solo i giovani) a partecipare più attivamente alla vita politica del paese. Aiuta a verificare la coerenza interna ad un partito, ma anche la propria linea, o percorso, politico. Taglia intermediari nella diffusione di notizie, e rende più semplice un eventuale fact-checking delle dichiarazioni fatte da un politico o partito.

Io e Alejandro ci siamo conosciuti ad una cena di compleanno, una situazione completamente estranea sia a Cheap Sound, che a Beedask. Per qualche assurdo motivo, al tavolo non si parlava ne di calcio, ne di donne, bensì di argomenti elevati quali rivoluzioni, referendum e democrazia. Come conduttore di un programma contro il ‘rumore’, non potevo esimermi dal dibattito. La sorpresa più bella è stato vedere come Alejandro non si sia tirato indietro davanti all’occasione di poter esporre, e difendere, le proprie idee al riguardo. Non eravamo d’accordo praticamente su nulla, ma non era importante, quello che contava era discuterne. Da lì è nato un mutuo rispetto, e la mia voglia di continuare la discussione in radio.

Naturalmente, non si può combattere il rumore senza l’apporto fondamentale della musica. Ed è qui che entra in gioco il socio di Alejandro, Francesco Allegra. Non poteva rispondere meglio alla richiesta di scegliere quattro brani per la puntata, presentando le motivazioni dietro quelle scelte. Francesco ha diviso il tempo trascorso a lavorare su Beedask in quattro atti, e ad ognuno ha associato un brano.

ATTO I – L’inizio

ATTO II – Prima parte

ATTO III – Seconda parte

ATTO IV – Informarsi al giorno d’oggi

Non potete assolutamente perdervi Francesco che parla di queste canzoni (trovate questi, e tutti gli altri brani presenti in scaletta, nel link del podcast in fondo all’articolo)!

FATTi & MITi

Redigere l’angolo ‘fatti & miti’ (da sfatare), per questa settimana, è stato reso molto più semplice proprio dal lavoro svolto dai ragazzi di Beedask. Basta un veloce sfogliare della loro pagina FB per trovare quelle che loro chiamano le “pillole di Beedask”, dei veri e propri dati storico-statistici. Io le considero (piccole) perle di saggezza in grado di schiarire la mente e fornire gli strumenti per guardare al presente con prospettive diverse.

Gli italiani e il nostro difficile rapporto con l’immigrazione. Chi si lamenta, probabilmente ha la memoria corta. Non si ricorda di aver avuto dei nonni migranti, anche loro alla ricerca di una vita migliore lontano da casa.

Non sarà un gran simpaticona, e probabilmente non la vorrei come moglie, ma come modello femminile preferisco lei a Miley Cyrus (una delle star presenti durante la marcia su Washington, in occasione della giornata mondiale delle donne).

La vera grande differenza è che in Inghilterra vige il bicameralismo imperfetto, mentre nel nostro paese siamo affetti da un grave ‘morbo’ di multipartitismo estremo. Sulla struttura del nostro parlamento si discute spesso a livello di Diritto Costituzionale.

Clicca qui per ascoltare il podcast del 09/10/’17!

Per approfondimenti concreti su questi ed altri temi, potete ascoltare me ed Andrea Santostasi (conduttori di Fight.Noize in radio) seguendoci in diretta:

ogni lunedì, dalle 14 alle 15, su radiokaositaly.com!

Per chi non riuscisse a seguire la diretta, l’appuntamento è per il prossimo mercoledì, sempre qui su Cheap Sound!

#fatti2domande

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *