Giungla @ Rock ‘n Roll (Linoleum) – Milano 16/12/16

december-17-2016-dsc_7694

Venerdì scorso sono stato nuovamente al Rock’n Roll in questa gelida Milano, in occasione del live di Giungla per la serata ormai must dei ragazzi di Linoleum.

Non è un segreto che noi di Cheap Sound stiamo in fissa marcia con Giungla, bolognese al secolo Emanuela Drei, tant’è che ne abbiamo parlato già diverse volte (qui e qui) ed ascoltata più di chiunque altro in questi mesi in cui l’abbiamo vista davvero crescere tantissimo. Personalmente, continua a piacermi sempre di più, nonostante il suono non troppo chiaro e distinto che usciva dagli speaker del locale. La musica di Giungla è una figata perché diversa, abbastanza unica oggi in Italia e perché unisce due ambienti completamente diversi ma che, come ho sempre pensato, non faticano ad andare a braccetto se glielo si insegna e la si addomestica, proprio come sa fare lei. La musica di Giungla è una figata perché unisce la cassa in quattro, super steady (si, come se foste in un club a ballare techno), ad una vena punk in qualche modo dolce che si fa apprezzare anche da chi “la cassa dritta proprio no”.

Fresca fresca dell’uscita di Camo Ep, di cui abbiamo già speso parola non appena uscito, Giungla sembra non smettere mai di suonare, e venerdì al Linoleum ha suonato proprio bene. Sono diversi i pezzi che esegue, ma tra tutti spiccano “Cold” e “Sand”, proprio per la loro incredibile ma bellissima diversità, tenuta in piedi dalla sua presenza e dalla sua voce fantastica.

december-17-2016-dsc_7685

Belle canzoni brevi e concise che entrano in testa e non se ne vanno più, condite da un’attitudine bella guerrigliera e da una splendida voce che fa da cappello ad un progetto, a mio avviso, tra i più validi in Italia: distante dalle mode del momento che punta sia alle orecchie che alle gambe, impossibili da tenere ferme durante il suo live. Gibson diavoletto, drum machine e electro-garage-punk a go-go fanno di Giungla l’artista da tenere veramente sott’occhio in questo 2017. In fervida attesa del suo primo LP, raccomandiamo davvero a tutti di cercare Giungla on-line e di andarla a sentire dal vivo non appena capita dalle vostre parti.

Foto di COLOR PHOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *