I campioni della settimana #2

turntablist

L’altro giorno parlando con un amico ho realizzato che i nati nel ’98 e’99 sono oramai diventati studenti del liceo. La cosa mi ha impressionato per due motivi. Numero uno: sto, poco poco, piano piano, diventando vecchio. Numero due: mi sono reso conto che per me ’98-’99 non sono anni in cui sono nate delle persone. Sono, ai miei occhi, esclusivamente delle versioni del videogame FIFA. In realtà le uniche due possedute.

I videogiochi insieme alle pubblicità, hanno contribuito molto a fare emergere la realtà elettronica, prima che diventasse un genere affermato. Chi, come me, aveva otto anni nel ’99, mentre inseriva il disco di FIFA’99 nella Playstation cantava “scerebrauc nau, defancsolbrader!” ovvero il ritornello di The Rockaffeller Skank, uno dei pezzi più famosi del capo dei capi di tutti i Dj: FatBoy Slim, al secolo Norman Cook.

All’epoca non è che ci fosse una tecnologica così avanzata, per cui sostanzialmente tutte le tracce di questo genere erano  quasi interamente campionate. Seguendo un po’ quello che veniva fatto con l’hip-hop. Questo vuol dire che quasi tutti i suoni che sentite in The Rockafeller Skank sono provenienti da canzoni di altri autori.

Qui vi proponiamo  il “Main”, la melodia principale. Proviene da un pezzo intitolato Sliced Tomatoes degli Just Brothers. Da 0:07,  non vi potete sbagliare. FatBoy la riprende più o meno a 0:40.

A domenica prossima

V.B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *