Independent Label Market | 20 Novembre @Monk

Nato a Londra, arriva a Roma il primo festival delle etichette indipendenti

Independent Label Market, festival internazionale delle etichette indipendenti nato a Londra 5 anni fa, è in arrivo il 20 novembre al Monk • Circolo Arci di Roma, grazie a un appassionato team tutto al femminile: le ragazze di Strawboscopic e Lady Sometimes Records, rispettivamente agenzia creativa IT/UK dedicata alla musica indipendente ed indie label shoegaze italiana.

La giornata, che scorrerà tra i banchetti degli espositori provenienti da tutta Italia, gli showcases dal vivo, e talks e workshops di approfondimento, sarà completamente dedicata alla produzione, promozione e tutela della musica alternativa.
Questa primissima edizione inaugura con il prezioso supporto delle italiane KeepOn e DOC Servizi, che compaiono come main partners, e della britannica ILM, ponendo le basi per un solido scambio di esperienze e contatti tra la scena italiana e quella internazionale e offrendo così un accesso immediato al mercato alternativo e al circuito esclusivo degli indie markets su scala mondiale.

La sala principale del Monk accoglierà più di venti etichette italiane e internazionali, che per l’occasione proporranno tutte le loro produzioni discografiche, comprese edizioni limitate e merchandising esclusivo. Tra queste immancabili le partecipazioni delle storiche To Lose La Track, V4V, Consorzio ZdB, Freecom, delle romane 42 Records, White Forest Records, Disasters By Choice, Bravo Dischi e Giungla Dischi e delle neonate capitoline Noia Dischi ed A Modest Proposal.

Molte le sorprese da svelare ancora, ma la lista dei confermati lascia già intendere che gli amanti della musica in tutte le sue forme e generi verranno pienamente soddisfatti dall’offerta del mercatino che vedrà vinili, cd e cassettine in quantità. Una caratteristica questa che rende ILM Rome una manifestazione da non perdere, il cui unico focus resta quello di essere un market catalizzatore della scena indipendente, ormai abbastanza matura da meritare una piena celebrazione.

Questo evento, che sbarca per la prima volta a Roma, ma sarebbe il caso di dire anche in Italia, non è l’ennesima fiera del disco per collezionisti, ma una manifestazione che vuole promuovere e sensibilizzare dalla base pubblico e addetti ai lavori sull’importanza di dare fiducia ai piccoli e medi produttori, supportandoli con un acquisto e ascoltando le loro tante proposte.

Di alcune di queste proposte potrete godere appieno dal vivo curiosando tra gli stands durante il pomeriggio, che sarà arricchito di showcases offerti dalle etichette e dai partner presenti. Una scelta coraggiosa che trasformerà il market in un vero e proprio festival a tutto tondo.

Promuovere la scena indipendente significa anche fare network, costruire un ponte tra etichette italiane e straniere, comparare mercati diversi, approcci e strategie di produzione e collaborazione. Per questo l’area talks / workshops allestita nella Sala dei Camini del Monk toccherà argomenti fondamentali che ogni musicista, agente o label manager dovrebbe conoscere nell’era della musica 2.0.

I temi trattati saranno tanti e tutti attualissimi: dallo stato della musica dal vivo illustrato da Keep On, all’autoproduzione secondo Absonant, passando per la legalità del lavoro artistico con DOC Servizi, un panel condiviso che vedrà SMart discutere di tutela contrattuale e retributiva e di diritto d’autore con Soundreef, Radio Rock che ci racconterà alcuni trucchi radiofonici in un workshop introduttivo al loro prossimo corso “Radio Star”, e infine Rockit che sarà presente in qualità di media partner per raccontare come un blog può diventare una piattaforma di successo editoriale e promozionale.

Oltre alle etichette, tra gli espositori saranno presenti come ospiti anche alcuni artisti indipendenti:

Fabio Meschini di Clockwork Pictures, illustratore e serigrafo che negli ultimi anni ha stampato ed esposto in Europa e America i suoi gig posters (John Carpenter, Mudhoney, Tortoise, Notwist, Editors, solo per citarne alcuni). Le ragazze di Betterpress Lab, Francesca Colonia e Giulia Nicolai, con le loro stampe a caratteri mobili in grado di unire estetica futurista, divertente e colorata al razionalismo grafico del linguaggio quotidiano. Fabio Rinaldi di Printery, serigrafo e stampatore vecchia maniera, che presenterà il suo nuovo marchio di abiti artigianali Graceless e la fanzine visivo-musicale Cabot Cove nata dalla collaborazione con Lady Sometimes Records.

In una città talvolta un po’ addormentata e non esattamente al centro della scena viva musicale, il segnale è quello di iniziare a far muovere la giostra nella giusta direzione.
Una direzione che si proietta oltre l’happening sterile e l’aperitivo come vetrina, per rimettere al centro dell’attenzione la musica e chi la fa, la pensa e la promuove con serietà, in modo libero e professionale.

Independent Label Market • Rome ci dimostra che si può essere indipendenti, internazionali e forti anche qui da noi.

Venite a scoprirlo anche voi domenica 20 novembre al MONK Club di Roma, in Via Giuseppe Mirri, 35, dalle ore 12:00 fino a tarda serata.

 

Ingresso gratuito con tessera ARCI da richiedere preventivamente sul sito http://www.monkroma.club/tesseramento/

 

 

✰✰✰

 

Un progetto di Strawboscopic​ e Lady ​Sometimes Records

 

 

Con la partecipazione di

Keep On & Doc Servizi: Main Partners
Rockit: Media Partner
Pixartprinting: Technical Sponsor

 

 

In collaborazione con Cheap Sound

Official Photographer: Lomography Italia

Mobility Partner: ClubSharing
Info: independentlabelmarket.rome@gmail.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *