L’opaco album d’esordio dei Karmamoi

Gruppo nato nel 2008 con l’idea di mischiare melodia, distorsioni rock e elettronica.
Ascoltando il cd appena uscito, omonimo del gruppo, spicca la voce ruvida e interessante di Serena Ciacci. Le chiatarre capaci di Fabio Tempesta e se qualche buona linea di basso di Alessandro Cefalì. Alla batteria Daniele Giovannoni. Il resto confusionale: un suono elettronico che sa poco di musica e più di suoneria del cellulare. Presi singolarmente sono sicuramente musicisti capaci ma nel complesso non c’è armonia. Non c’è complicità. Non “groovano” insieme. Ci sono una serie di suoni distorti. Poco spazio agli strumenti.
Nel sentire il cd è impossibile non notare la poca differenza tra una canzone e l’altra. Penso sia giusto per un gruppo abbracciare uno stile, ma consapevoli e attenti al rischio di scadere nella monotonia. E i Karmamoi sono scaduti.
Inizialmente pensavo di essere io troppo critica, ma nel confrontarmi con altre persone mi sono resa conto che c’é davvero qualcosa che non va. Ed è un peccato perché le capacità ci sono e l’idea è buona, certo non la più originale, ma buona.
Un bel cd è quello che non vorresti finisse. Quando succede ti dispiace. Non quello in cui ti ritrovi a guardare la barretta blu dell’iPod chiedendoti perché non sia ancora finito. Sarà colpa della lunghezza di alcuni pezzi. O forse della specularità del sound in ogni canzone. Ma viene spontaneo chiedersi se questa registrazione che dà spazio praticamente solo alla voce e alla parte strumentale sintetizzata, sia una scelta dei Karmamoi o un errore di valutazione. Perchè i chitarristi sono bravi, ma si sentono poco. Come il basso. Diventano uno sfondo leggero. Questo però non è un gruppo, è l’orchestrina della cantante. Non dico karaoke perché esagererei, però…
Gli ingredienti sono buoni, ma sono stati mischiati male ed é veramente un peccato. Aspettiamo con ansia il prossimo cd o un bel live, per sentire come sono riusciti ad evolvere valorizzando punti di forza che non mancano.
Spriamo di essere in pochi a non riuscire ad apprezzare questo gruppo del panorama romano e gli auguriamo di riuscire a portare a termine questo progetto musicale nel migliore dei modi.
E.C.

Autore: Karmamoi
Titolo: Karmamoi
Etichetta: Crisalide Records

TRACKLIST
1 – Vivo Desiderio
2 – Maledetto Estro
3 – Tra i Miei Battiti
4 – Venere
5 – L’insolita Notte
6 – Non più qui
7 – L’indovino
8 – Prima o Poi
9 – O il ricordo
10 – Portami nelle parole

KARMAMOI
Sito Ufficiale
Facebook
MySpace
Youtube
Twitter

CRISALIDE RECORDS
Sito Ufficiale
MySpace
Facebook
Youtube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *