Karma In Distorsione dei K.I.D.

kidKarma in Distorsione è l’album d’esordio dell’omonimo gruppo.
L’uscita dell’album è prevista per il 4 Marzo 2013 e verrà anticipato dal video del singolo “La mia Fabbrica“.
Il trio è composto da Antonello Papagni “Snerv” (voce, basso e loop station), Matteo Vescoi “Tarky” (batteria) e Alessandro Di Sciullo “Biasty” (chitarra).
Il gruppo si unisce nell’estate del 2011, a Settembre dello stesso anno la  prima apparizione all’Auditorium Parco della Musica di Roma, in apertura del concerto di Caparezza. Da lí seguiranno una notevole serie di date italiane.
Ascoltando l’intera tracklist è subito evidente la sonorità punk rock che li caratterizza.
La voce, un classico di questo genere, è profonda nelle parti parlate ma si trasforma in rauca e strozzata in tutti i ritornelli urlati a squarciagola.
I testi sono quasi tutti di denuncia sociale. Raccontano la rabbia giovanile di una generazione che si sente privata della libertà di sognare un futuro migliore. Tematiche abbastanza comuni, che risultano banali se non vengono trattate da un originale punto di vista in grado di fare critiche costruttive e non solo distruttive.
La terza traccia parla della crisi legata al petrolio, dell’abuso che ne stiamo facendo e dei rischi in cui potremmo incorrere nel momento in cui il combustibile finirà. Non mi è ben chiara, invece, l’idea di “formicaio aka formiriot“, la quinta traccia. L’album in totale è composto da 8 tracce, l’ultima con una coda fantasma nella quale una voce femminile decanta la poesia di PasoliniL’intelligenza non avrà mai peso…”.

Si può dire, in finale, che l’intero disco non è travolgente. Le emozioni sono veramente poche. Nulla da criticare ai musicisti, ma questo genere era passato di moda già dieci anni fa. E aldilà delle mode, non è di sicuro uno dei suoi migliori esecutori. Lo stile “urliamo tutta la rabbia graffiandoci la gola” è in coma, per fortuna aggiungerei. Di sicuro, non è facile creare qualcosa di originale, e tutti i giovani musicisti che investono soldi e tempo in autoproduzioni andrebbero sempre premiati. Nell’attesa delle varie uscite ufficiali, consiglio i Karma in Distorsione a tutti gli appassioanti del punk rock italiano!
E.C.

kid3

Autore: K.I.D.
Titolo: Karma In Distorsione
Etichetta: Indipendenti

TRACKLIST

1. Vermi
2. La Mia Fabbrica
3. Senza Petrolio
4. Vivo a Tratti
5. Formicaio aka formiriot
6 I Palazz
7. Cani Randagi
8. Casa in Fiamme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *