“Lamoredentro”: il femminicidio secondo Rosybyndy

ROSYBYNDY: il nuovo singolo si intitola “Lamoredentro”.
Non poteva scegliere un modo migliore per anticipare un quarto grande disco

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=3mqsu3joOpA[/youtube]

Prima da grandi vetrine giornalistiche e poi sul tubo video della rete. Prima tempo infinito di silenzio e riflessioni e poi eccolo tornare in scena dopo aver raccolto la musica di tanti, dal mitico Faust’O alla Tiziana Rivale passando per progetti emergenti e grandi omaggi con pilastri d’eccezione della discografia Italiana.
Si chiama Luigi Piergiovanni ed è il capofila della Interbeat Records di Roma: produttore, discografico, ma soprattutto un degno rappresentante di quella schiera di cantautori sovversivi, eclettici e sperimentatori che la scena italiana degli ultimi dieci anni ci ha regalato.

In arte lo conosciamo come ROSYBYNDY, uno pseudonimo che raccoglie da qualche figura politica e sociale dell’Italia di qualche tempo fa e che decide di scrivere in questo modo per ovvie ragioni e che diventerà poi un marchio indelebile del suo fare musica.
Sta arrivando questo quarto lavoro discografico che si lascia annunciare al mondo dei media con un singolo che fa trasudare denuncia, allarme e grido di rabbia. Rosybyndy in passato ha tradotto l’amore nel viaggio e nella biografica ricerca di se. Oggi lo traduce in dramma, in violenza e ci racconta l’attualissimo fenomeno del femminicidio che imperversa nelle cronache di ogni giorno. “LAMOREDENTRO” è il nuovo singolo che gira in rete e in radio. Arriva oggi in video diretto da Evandro Mariucci.

Sonorità decisamente elettro-pop che restituiscono sensazioni di intimo raccolto, di indecisione e paura, di avvertimento, un silenzio celato quasi a voler chiudere per un istante gli occhi capaci di riscrivere la storia.
“Lamoredentro” anticiperà questo nuovo disco che molta parte della critica sta tanto .aspettando. Si chiamerà “PoP???”.

Andrea Mariz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *