Mary In June @ Circolo Ohibò (MI) 11/11/16

dav

Mary è arrivata anche a Milano, finalmente.
Dall’uscita di Tuffo è la prima volta che i ragazzi romani mettono piede in terra meneghina, e hanno reso il venerdì sera dei milanesi un posto migliore.

La loro esibizione, come al solito è ricca di tutto: coinvolgimento, ironia, mordente, problemi tecnici (quelli non mancano mai) e tanta ottima musica.

La nuova formazione a due tastiere rende il suono dei Mary in June molto più pieno e corposo, e alcuni pezzi sono stati riarrangiati proprio in virtù di questo: i ragazzi sono pienamente coinvolti, emotivamente e non, in quello che suonano; mettono anima e corpo, ma soprattutto passione, e questo il pubblico lo percepisce appieno. Alessandro è un ottimo frontman, sa tenere il palco alla grande così come Enzo, il bassista-boscaiolo che si dimena sul palco come un forsennato.

Tuffo viene suonato per intero, ed il pubblico, pur essendo distante chilometri, è più vicino che mai, e canta a memoria quasi tutte le canzoni, a conferma del livello di popolarità e della profondità dell’eco che ha creato questo ottimo disco (qui la nostra recensione).

“Sogni per l’analista”, “Combustibile”, “Fango”, “Nuova fine”, Alessandro canta ogni singolo pezzo come se fosse la prima volta, e ci regala la possibilità di non avere paura, soprattutto quando dall’alto del cubo sovrasta l’intera sala ed il suo stesso pubblico, facendoci sentire al sicuro, protetti dalla sua voce e dalla loro musica.

Ancora una volta, grazie.

dav

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.