Caetano, Moreno, Zeca e Tom Veloso | Ofertorio. Una biografia in musica

Non uno, ben quattro Veloso nella cavea dell’Auditorium Parco della Musica

Non dev’essere facile essere figli di Caetano Veloso, almeno fino a quando non si mette su un progetto musicale insieme.

“Ho sempre desiderato fare musica con i miei figli in concerto. Da quando sono piccoli ho sempre amato stargli vicino. Ognuno ha le sue particolarità. Ho sempre cantato per farli dormire. Seguendo percorsi diversi, tutti si sono avvicinati alla musica in un momento della loro vita”.

Non solo musica, ma racconti di vita, memoria e nostalgie nel nuovo progetto del cantautore di Bahia, momenti di tristezza, come il ricordo dell’artista autore della scenografia scomparso proprio pochi giorni fa, e l’allegria tipica dello spirito brasiliano.

“È uno show per famiglie, nato dal mio desiderio di trasmettere felicità. Avere dei figli è la cosa più importante nella mia vita adulta. Quello che ho imparato dalla nascita di Moreno – e confermato con gli arrivi di Zeca e Tom – non ha un nome e non ha un prezzo. Credo, veramente, che la nostra non sia una famiglia di musicisti qualunque: c’è un carattere genetico dedicato alla musica”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.