Band, etichetta, collettivo.. la festa dei Chinese Man.

chinese man

Continuano i festeggiamenti per i venticinque anni di attività di Vila Ada Incontra il Mondo, l’organizazione che avvicina la world music alle orecchie dei romani, in uno dei luoghi da noi più amati.

Sabato 14 luglio sono tornati sul palco di Villa Ada i Chinese Man. Ad attenderli un pubblico febbricitante, pronto a lasciarsi trascinare dai ritmi trip-hop del trio francese. 

Quando si vogliono organizzare una festa, o concerto, degni di questo nome, sono due le cose da tenere bene a mente: la musica e la buona predisposizione del pubblico al divertimento. Ultimamente, questi elementi non possono darsi per scontati.

Per questa data, l’organizzazione di Villa Ada ha deciso di risolvere il tutto facendo tornare nella capitale i DJ Marseille Zé Mateo, High Ku e il beatmaker SLY, meglio noti come Chinese Man. Accompagnati dagli MC A State of Mind per il tour di Shikantaza, questo collettivo di pazzi ha fatto ballare tutto il parco dal primo all’ultimo minuto.

Band, etichetta (Chinese Man Records), collettivo. Una bomba di energia, pura manifestazione di gioia nell’esprimersi in completa libertà, celebrazione di una serata dedicata alla musica indipendente e ai suoi interpreti. Un mix di dubstep, trip-hop, breakbeat e le loro origini, culminato in una battle clash tra i due DJ del gruppo. Finita a colpi di Rage Against The Machine. Arrivederci e grazie.

E’ importante avere a Roma organizzazioni e strutture come Villa Ada Incontra Il Mondo, ed è  bello vedere come il pubblico le sostenga attivamente.

Roma ha fame per questo tipo di eventi. Purtroppo, però, non tutti sono in grado di organizzare una bella festa. Forse servono venticinque anni di esperienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.