Spring Attitude Pollination | Floating Points, Alex Augier

Floating Points - Spring Attitude

«La primavera è uno stato mentale» ci suggerisce lo Spring Attitude Festival, realtà ormai nota e consolidata a Roma. Dal meteo degli ultimi giorni non si direbbe, ma dalle proposte musicali e dalle nuove uscite l’aria di primavera si inizia a respirare. Quest’anno il festival avrà luogo in autunno, ma a maggio si terrà un’ottima preview – lo Spring Attitude Pollination – di cui la prima data è stata questo sabato all’Ex Dogana, con un nome che di certo non passa inosservato: Floating Points.

La mezzanotte è passata da un pezzo, i ristoranti sono chiusi e i bambini sognano. Si può iniziare. Ad inaugurare questa anteprima dello Spring Attitude ci pensa Alex Augier, che presenta la sua performance audiovisiva “_nybble_”. Al centro di quattro pannelli sui quali sono proiettate le immagini intravediamo il musicista francese che, senza chiedere il permesso a nessuno, decide di disintegrare l’ambiente circostante. Spari, esplosioni, droni, macchine, alieni, il futuro che irrompe, la tecnologia che ci entra nelle vene e il desiderio di cacciarla, una battaglia decisa e inquieta.

I primi ascolti su internet rimanevano al limite del fastidio ma tutti i suoni che ci presenta acquisiscono un senso molto più ampio grazie alle installazioni video molto suggestive, che aiutano ad immergersi nei concetti proposti. Percussioni industrial fanno breccia nella Dogana e animano le immagini: cerchi, punti e linee volano in modo apparentemente casuale nell’universo creato dall’artista, per poi andare a formare dei quadrati. Struttura.

Rottura.
Pochi attimi di stasi e in un batter d’occhio ricomincia il combattimento tra l’arancione e il bianco, tra le linee rette verticali e i triangoli al loro interno, tra il buio e figure luminose improvvise. Una ragazza prova a ballare ma con scarsi risultati: Alex non è d’accordo e, sottintendendo che prima di creare bisogna distruggere, sgretola il terreno sotto i suoi piedi. Mi sento decisamente disturbato ma molto interessato e sorpreso, rivalutandolo molto rispetto agli ascolti in rete.

Prima del grande nome scendono in campo per l’intervallo i beat di SA Soundsystem, con una disco con qualche influenza ritmica africana e delle voci ipnotiche.

Sale quindi Floating Points, nome d’arte di Sam Shepherd (che oltre ad essere un ottimo musicista è anche laureato in neuroscienze). Lo troviamo meno nerd del solito e di come appare online: anziché incantarci con i pezzi del suo ultimo album Elaenia decide di ricreare un tappeto sul quale si può camminare (dopo le macerie lasciate da Alex Augier), che si trasforma presto in un vero e proprio dancefloor dove tutta la sala inizia a ballare. A tratti si sentono dei pad che rimandano ad atmosfere dello spazio e delle melodie interessanti, in misura minore. Anche se con gradevoli evoluzioni, il predominio è della cassa dritta che asseconda le pulsioni del pubblico, intento a saltare insieme al DJ.

Quello che si respira è divertimento ed energia, anche se sarebbe potuto essere qualcosa di molto più raffinato e personale (come ci si aspetta ascoltando il meraviglioso ultimo lavoro):
non ho visto i punti fluttuanti che mi sarei aspettato, nonostante Sam abbia reso assolutamente gradevole la pista. Aspetterò altri suoi live, consapevole del fatto che rimane un’artista dal quale aspettarsi concerti di classe e non vedo l’ora di ascoltare il suo nuovo disco, che sicuramente lo renderà uno dei nomi più importanti dell’elettronica mondiale.

Da un estremo all’altro (assurda frammentazione e impulsi ritmici poderosi) mi accorgo che la serata nel suo complesso è stata equilibrata e ben organizzata e che lo Spring Attitude inizia bene. Con le orecchie piene di cumbia, che proviene dal locale di fronte, salgo sul notturno col collo che continua a muoversi, in direzione di una primavera che si sta consolidando.

Di seguito, le altre date dello Spring Attitude Pollination:

12 Maggio – Siriusmo + Pfadfinderei Visual Show @ Largo Venue
26 Maggio – Italian Attitude Night @ Ex Dogana

Per rimanere aggiornato su tutte le altre novità, segui la pagina del festival.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.