LATO B @naCosetta 07/03/2017

A ‘na Cosetta una serata interamente dedicata a Lucio Battisti in compagnia di Leo Pari, Gianluca De Rubertis, Dario Ciffo e Lino Gitto

Cosa sarebbe successo se Battisti e Mogol fossero nati nel 1977? Avrebbero scritto le stesse canzoni?

Supponendo per assurdo che avessero potuto creare le stesse melodie e gli stessi testi, le canzoni avrebbero avuto lo stesso successo se fossero uscite negli anni zero? E il sound sarebbe stato quello che tutti conosciamo o avrebbe subito l’influenza di rap, metal ed elettronica?

E poi, Battisti dove si sarebbe esibito? Quali locali avrebbero dato spazio alla sua musica? Avrebbe incontrato le stesse problematiche che affronta quotidianamente un cantautore indipendente o sarebbe stato un artista mainstream di grande successo? Sono domande che non avranno mai risposta.
Proviamo invece a capovolgere il quesito: cosa succede se quattro artisti indipendenti nati tra il ’74 e l’80 decidono di rivisitare il repertorio immenso di Battisti-Mogol alla luce delle proprie esperienze musicali e autoriali? Se una band di oggi, per divertimento, riporta sui palchi italiani canzoni incredibili che appartengono all’immaginario comune, reinterpretandole a suo modo?

Siamo stati a ‘Na Cosetta per capirlo

Questo è LATO B, e queste le nostre foto della splendida serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.