Massimo Volume | Il nuotatore si immerge all’Auditorium

Dopo 6 anni di attesa dall’ultimo album, con “Il nuotatore”, tornano le note e i testi di uno dei gruppi rock italiani più importanti di sempre:
I Massimo Volume.


Il 1 marzo si apre alla grande, con un live evento all’Auditorium Parco della Musica che ha visto il palco della Sala Petrassi essere calpestato dal nucleo storico della band: Egle Sommacal, Emidio Clementi e Vittoria Burattini.
Ci avevano lasciati con Aspettando i barbari, uno degli album più nudi e crudi che la band abbia scritto, ed ora tornano con Il nuotatore, album che segna un degno ritorno del gruppo bolognese.
La voce della band spiega come quest’album possa essere considerato la trasposizione in musica dell’opera, omonima, dello scrittore americano John Cheever.
Un disco pieno di storie e di personaggi che si intrecciano tra loro mantenendo sempre quella solitudine malinconica accompagnata dallo scorrere dell’acqua e dal ticchettio dell’orologio. Passato e presente si mescolano, come lo spazio e il tempo, formando un grande oceano dove le onde disegnano, travolgono o permettono di rimanere a galla.
Il nuotatore decide di rinunciare all’elettronica e lascia che batteria, chitarra e basso, governino la situazione dettando legge.
Post-rock e letteratura: questo è il grande ritorno dei Massimo Volume.

Il nuotatore è uscito il 1 febbraio per 42 records/Believe Digital Service.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.