Platonick Dive: a noir interview!

I Platonick Dive sembrano usciti da un film di Bergman: dopo averli ascoltati vi sorprenderete nel constatare che sono italiani, precisamente di Livorno. Il loro sound felliniano crea dipendenza ipnotica, e dagli abissi glaciali delle terre nordiche i nostri cavalieri erranti dell’elettronica sperimentale, magnetica e surreale emergono con un primo lavoro (Therapeutic Portrait) che li sta vedendo protagonisti in un tour tedesco che avrà il suo culmine in Austria, a Vienna, in apertura agli EFTERKLANG. Il primo ottobre è uscito in digital free download Therapeutic Portrait Remixes: per l’occasione si sono unite le realtà italiane più diverse  (M+A, Machweo, AntiteQ, Godblesscomputers, Plato, Dylan God, Grovekingsley, Yocka, Need A Name) e il risultato è una tavolozza sognante, a doppia mandata lisergica, un’immersione acida in un paesaggio sonoro fatto di lampi sintetici e  chitarre sospese in vortici ammalianti che ci fanno deragliare verso il nirvana tanto desiderato.

Graziano Giacò

 [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=O36FUHiyIhw[/youtube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *