Rock Contest | La finale sabato 2 dicembre

Il gran finale del Rock Contest sabato 2 dicembre ore 21.30 sul palco dell’Auditorium Flog. Si sfideranno 43 Factory, Atlantico, Dust & the Dukes, Fade Out, PijamaParty e White Room, mentre in giuria ci saranno Bobo Rondelli, Cosmo, Max Collini e Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale. A chiudere la serata il concerto di EDDA.

È tutto pronto per la finale del 29/o Rock Contest, il concorso per artisti e band emergenti organizzato da Controradio e Controradio Club, con il contributo del Comune di Firenze ed in collaborazione con Regione Toscana (Fondo Sociale Europeo) e SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori. Sabato 2 dicembre (apertura porte alle ore 20.30) saliranno sul palco dell’Auditorium Flog di Firenze (via Michele Mercati, 24/b) le sei band che hanno superato tutte le eliminazioni, ovvero 43 Factory, Atlantico, Dust & the Dukes, Fade Out, PijamaParty e White Room.

Le super finaliste saranno giudicate dal pubblico e dalla giuria di esperti e musicisti tra cui svettano i nomi del cantautore livornese Bobo Rondelli, Lodo Guenzi (frontman de Lo Stato Sociale), Cosmo (Marco Jacopo Bianchi, uno dei più interessati nuovi talenti della musica italiana), Max Collini (Offlaga Disco Pax / Spartiti), Carlo Pastore (conduttore della trasmissione Babylon di RAI Radio2), Silvia Boschero (Rai Stereonotte), Nur Al Habash (SIAE) e gli scout di Sugar Music.

La finale del Rock Contest è da sempre una serata molto attesa per avere una fotografia dello stato attuale della musica indipendente. Sarà anche un’occasione per assistere ad uno dei live più poetici e d’impatto del momento, quello di EDDA, special guest della finale, che chiuderà la serata. Dopo sei album con i Ritmo Tribale, e quattro da solista, l’artista porterà sul palco il suo ultimo splendido lavoro discografico, “Graziosa Utopia”: un lavoro maturo, forte e disperato, denso di suggestioni, spiritualità, provocazioni e amore incondizionato. Edda ha fatto pace con se stesso e dialoga con i suoi demoni con insospettabile leggerezza, dispensando immagini e sensazioni di rara forza e indiscutibile serenità. Tornano molti temi: la paura di abbandonarsi, la trascendenza, le piccole contraddizioni della vita quotidiana, questa volta descritte attraverso una consapevolezza stilistica che solo un artista con una sensibilità così estrema può raggiungere. In sintesi, “Graziosa Utopia” racconta un sogno condiviso, quello di provare a stare bene, nonostante tutto.

Afferma Giuseppe Barone, direttore artistico del concorso: “In una edizione che ha visto forte la contrapposizione tra chitarre e computer, tra elettronica e musica ‘suonata’, tra avanguardismo e retromania, nella finale vediamo rappresentate tutte le tendenze e le possibili ibridazioni fra i due schieramenti. Molti danno la chitarre per strumenti del passato, ma proprio i più giovani sul palco si presentano con la più classica attitudine ‘rock’, che potrebbe essere il segnale di una inversione di tendenza”.

Vi aspettiamo al Rock Contest, mancare sarebbe uno sbaglio!

Auditorium Flog di Firenze (via Michele Mercati, 24/b)

L’ingresso è 8 euro (ridotto a 5 euro fino alle 22.30). Gratuito per i Soci del Controradio Club.

Link per ascoltare i finalisti http://www.rockcontest.it/rock-contest-2017-finalisti/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *