Rome Psych Fest 2017 @Monk 17 e 18 Novembre

Dopo i plausi della passata edizione il festival romano dedicato al culto della musica psichedelica torna in una veste ancora più colorata e piena di suoni lisergici per due giorni di grandissimi live e non solo al Monk di Roma.

Lo aspetti un po’ come il Natale ma dura di più, ben due giorni, e al posto il classico calendario del Presepe con le finestrelle e i cioccolatini, per prepararti all’avvento hai una serie di live di riscaldamento durante i mesi precedenti che nemmeno la carbonella per fare le caldarroste!  Non vi sono bastati quindi i live delle ‘Psych Nites’ che hanno coinvolto artisti come The Dandy Warhols, Woods, Zombie Zombie e Toy?
E allora se siete stati buoni tutto l’anno il Rome Psych Fest del Monk è arrivato e se siete stati cattivi, ancora meglio, ci sarà da divertirsi con due giorni di headliner internazionali e artisti anche dalla scena locale, per soddisfare ogni vostra tentazione!

Due giorni per sviscerare le tendenze più psichedeliche della musica internazionale: headliner della prima serata i LIARS, progetto multiforme e in continua mutazione che dal 2001 ai giorni nostri ha offerto uno sguardo lucido e personalissimo sull’evoluzione del rock. Segnato da continui cambi di lineup e un movimento continuo (New York, Berlino, Los Angeles, il bush australiano) il loro sound ha disegnato un tracciato che dal post punk di matrice No Wave degli esordi, si è arricchito di continue sperimentazioni elettroniche e ritmiche giunte, con l’ultimo lavoro, ad un rock avanguardistico animato da una tensione malinconica e una certa carica drammatica

Mentre attesi per la seconda serata del Rome Psych Fest 2017 sono I LAI PUNA, band di punta degli anni d’oro della Morr Music, emergono da un letargo durato sette anni ancora in piena forma: il loro ‘Two Windows’ di recentissima pubblicazione apre un nuovo ciclo creativo per la band di Berlino a quasi vent’anni dagli esordi. Attesi anche i  MOON DUO , veri e propri ambasciatori di uno psych rock contemporaneo, il duo di Portland arriva sul palco del Rome Psych Fest dopo un anno molto importante che ha visto la luce la pubblicazione dei due ambiziosi volumi dedicato allo yin e allo yang, “Occult Architecture vol. 1 & 2”,  con le loro ‘architetture occulte’ che svelano l’essenza del buio e della luce, sono senza dubbio quanto di meglio e più apprezzato offre oggi la west coast americana.

La line up della serata del 17 novembre  vede protagonisti

Liars ◉ Andrea Laszlo De Simone ◉ The Underground Youth ◉ JuJu – Gioele Valenti ◉ Matteo Vallicelli ◉ Rainbow Island ◉ Happy Meals

DJs  Radiation Records Supreme Dj Team Extend ◉ Emanuelle & Françoise djs

Mentre la seconda serata del 18 novembre sarà dedicata a :

Lali Puna ◉ Moon Duo ◉ New Candys ◉ Sonic Jesus ◉ MALIHINI ◉ BLACK SNAKE MOAN-One Man Band ◉ uBiK

DJs   Wolfman Bob ◉ Shabaz (Bruno Mirabella)

Ma il Rome Psych Fest 2017 non è solo questo! Altra novità degna di nota è sicuramente il progetto grafico, realizzato da un artista differente per ogni edizione. Questa volta l’artwork ufficale del festival è stato affidato all’illustratore inglese Lewis Heriz, artista molto amato dalla Soundway Records, autore di copertine di Seu Jorge, Sun Ra Arkestra e Quantic.

Poche esitazioni! Ci vediamo al Monk per la seconda edizione del Rome Psych Fest

All’eventio che trovate qui tutte le informazioni della serata

Monk // C’Mon! // Circolo Arci Roma
Via G. Mirri, 35 – Portonaccio – RM
#staymonk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *