I Consigli Del Narciso #18 | Dischi scaccia afa

disco

Il buono del mese scorso, il buono a venire.

Puntata #18 de I Consigli Del Narciso, la rubrica che porta su Cheap Sound ciò che di buono c’è stato nel mese appena terminato e punta un faro verso il buono a venire. C’è sempre un’immagine dei dischi che consiglio, o perlomeno di una buona parte di essi, e in coda un brano da ascoltare che anticipa qualcosa di gustoso che verrà (coming soon).

Qui di seguito i dischi consigliati del bimestre giugno/luglio, che oltre ad essere buonissimi, sono anche utili per portare al mare suoni diversi da quelli dei soliti tormentoni estivi latineggianti (sigh). Volevate dei rimedi contro l’afa? Non pensateci e alzate il volume!

Lorenzo BITW – Love Junction ovvero il primo disco lungo del produttore italiano che risponde al nome Lorenzo Calpini, è un compendio prezioso per conoscere un talento cristallino maturato all’estero – lo conoscono bene coloro che hanno le orecchie puntate sulle emittenti radiofoniche inglesi “Rinse” e “NTS” – il cui nome torna, finalmente, a circolare anche nei salotti musicali nostrani. Si tratta di un disco con i piedi ben piantati nel dancefloor, ma sporcato di ritmi e voci riconducibili di volta in volta al Brasile, al Portogallo, all’Africa. Un biglietto da visita praticamente perfetto.

Napoli Segreta vol. 1 è una raccolta di pezzi napoletani che esce per l’etichetta partenopea “Early Sounds Recordings” in collaborazione con la “NG Records” (altra label napoletana guidata dal fantastico duo dei Nu Guinea). L’idea è quella di riportare alla luce gemme musicali del passato, ingiustamente finite nel dimenticatoio; si cimentano nell’operazione, con stile e gusto da vendere, proprio i Nu Guinea, DNapoli e Famiglia Discocristiana, andando a pescare, per questo primo volume, dai gloriosi anni ’70 e ’80. Acquisto obbligatorio anzi, meglio: accattatevillo!

Jolly Mare – Logica Natura è uscito un po’ in sordina ma questo secondo lavoro sulla lunga distanza del produttore leccese merita tutta l’attenzione possibile. Si tratta di un disco sicuramente meno accessibile rispetto al folgorante debutto Mechanics del 2016, ma racconta molto del suo autore e della sua incredibile curiosità compositiva. Difatti, il tutto nasce dall’acquisto da parte di Jolly Mare di una rarissima drum-machine giapponese, che viene qui indagata in profondità, producendo un disco sperimentale di library music che tiene incollato l’ascoltatore, per la ricchezza tonale e la varietà delle soluzioni trovate. Distribuisce il marchio di qualità “Rush Hour”.

Chancha Via Circuito – Bienaventuranza è il gradito ritorno del produttore argentino che risponde al nome di Pedro Canale, in un momento storico in cui appare particolarmente fertile il terreno musicale per la sua “cumbia digitale”. Eppure non si tratta per nulla di opportunismo o di cavalcare l’onda di un genere, che piuttosto lui stesso ha contribuito a diffondere a partire dall’oramai lontanissimo 2005. Bienaventuranza è un disco allo stesso tempo tradizionale e moderno, un limpido folk argentino che si increspa di ritmo (non solo) elettronico, ammiccando, in taluni episodi, anche alla pista da ballo. Un centro pieno.

The Orb ‎- No Sounds Are Out Of Bounds è l’ennesimo tassello di una storia musicale longeva quanto seminale, che parte da Alex Paterson e un manipolo di illustri compagni di merende, per arrivare ben oltre l‘universo conosciuto (giusto per citare la pietra miliare della loro discografia The Orb’s Adventures Beyond The Ultraworld). Quindicesimo disco della premiata ditta, che riattualizza la loro techno dub cosmico-ambientale, ammiccando sì al periodo d’oro che fu, ma anche sperimentando a tutto campo, con la leggerezza dei debuttanti, con il pop, con il post-punk, con il boogie-woogie e con il funk. Possibile? Sì. Bentornati!

Il coming soon lo firma uno dei migliori produttori di casa nostra (anche se la sua casa è il mondo): Khalab, che, con lo zampino di Shabaka Hutchings e Tommaso Cappellato, tira fuori una perla afro-psichedelica chiamata “Dense”, primo estratto dal nuovo album di prossima uscita Black Noise 2084.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.