SpecialeSanremo2012: prima puntata, mamma mia che desolazione.

Screen Shot 2014-04-29 at 17.12.18

Beh. Ci piaccia o no, ma Sanremo è l’evento più importante, o perlomeno, il più seguito e discusso della musica pop italiana, e non si può non parlarne.
L’edizione 2012, la esima, si presenta pressappoco come la precedente, dal punto di vista dello show. Morandi al timone, con Duccio Forzano alla regia. Accanto a lui, almeno per la prima puntata, tornano Luca e Paolo così come Belen e Canalis. Novità: Rocco Papaleo. Promosso!
Come prima cosa, noto che la Rai non da la possibilità di guardare la diretta dall’estero. Ora, dico, se c’è un posto in cui lo streaming internet è gradito è proprio l’estero. Ma vabbè. Trovo un sito un po’ piratone e riesco a vederlo lo stesso.
La musica c’entra sempre meno: la prima canzone arriva dopo quasi un’ora di programma, la prima bella non pervenuta. Nessun eliminato alla prima serata causa problemi tecnici, tutti i voti annullati e Morandi fischiato già alla prima puntata.
Deludono tutti, anche gli attesi Marlene Kuntz e Finardi, Bersani sotto lo zero, quasi fa rimpiangere il suo omonimo politico,  la Bertè somiglia a Richard Benson e l’unica che sembra in grado di dare freschezza è proprio l’incognita Nina Zilli. Carina, ma veramente così, tanto per, la canzone di Pierdavide Carone con Lucio Dalla, che fa piacere vedere all’Ariston. Niente di più. Candidati a vincere sembrerebbero quelli che già hanno vinto nel passato: Arisa, Renga o Matia Bazar… Non vogliono sorprenderci nemmeno sul finale.
Celentano ruba metà della trasmissione per fare i suoi sermoni, una scenetta tristissima con Pupo e qualche canzoncina.
Dei giovani nessuna traccia ancora.
Beh, direi che questo Festival, per adesso, ha toccato il fondo. Vedremo che succederà nelle prossime serate.

NOTA POSITIVA: L’evento è seguito come non mai su Twitter e questo lo rende meno noioso.

NOTA NEGATIVA: Uno show, non un festival della canzone. Ed è pure noioso come show. Niente di nuovo, non solo: ma proprio il fatto stesso che sia noioso e ripetitivo, non è una novità!

effebbì

No Comments

  • celentano è uno che, non si sa perché, ma si è guadagnato il diritto di dire tutto ciò che vuole. e che mi dice? che famiglia cristiana e l’avvenire sono inutili, che la lei ha cacciato santoro e che grasso è un deficiente? un ciclone…

  • però ha fatto incazzare un po’ tutti, gli titolano contro il giornale, repubblica e il corriere. sarà perché è un in quota santoro o perché ha detto qualcosa di giusto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *