Cesare Blanc | Diamo a Cesare la sorpresa che è di Cesare

cesare blanc

Chiariamoci. Non so assolutamente perché, ma nell’aria aleggiava un buon umore quasi surreale.

Sono le 18 e già siamo al terzo check. È una serata densissima, abbiamo davvero tanti ospiti. La cosa che ci riesce meglio, d’altra parte. Per esempio presentiamo in anteprima Mille, la rossissima e simpaticissima voce dei Moseek che ha da poco intrapreso il suo percorso solista. Supereroina sul palco di Spaghetti Unplugged. Prima di tutto, però, c’è l’open mic. In poco più di 20 minuti siamo già sold out. Buono, mangiamo prima. Buonissimo, c’è il buffet di Marmo.

20:30, iniziamo. Alternanza di nuove proposte davvero interessanti. Stavolta il focus è su un ragazzo. Si chiama Cesare Blanc, sembra timido. Anzi, pacato. Sì, direi che “timido” non è adatto. Esordisce dicendo «È un problema se utilizzo sia chitarra che piano per i miei brani?» Problema? Scherzi, alziamo le antenne. Facciamo bene a farlo: la sua voce calda riempie il locale più di quanto non lo sia già. L’inedito è forte. E poi, diciamolo, la tastiera ha sempre il suo fascino. Anche stavolta, all’unanimità, capiamo che sarà lui a riempire gli studi di Radio Rock il prossimo sabato. Complimenti sinceri anche a tutti gli altri artisti che calcano il nostro palco ogni domenica. Davvero.

Siamo alle guest. Edy coinvolge tutti con il suo rock e anche con il suo piccolissimo fan (a mezzanotte compie 7 anni, doveroso il tanti auguri di tutti i presenti). Poi Veda Black, con la sua voce pazzesca e una personalità straripante. Salutati gli amici di Grifo Dischi (secondo appuntamento con le etichette!) sul palco ora c’è Mille. Amiamo le anteprime. E lei spacca tutto. Lo sapevamo eh, ma quando la vediamo sul palco ne siamo felicemente attratti. E poi loro, ragazzi: Eugenio In Via Di Gioia. Non vale neanche la pena descrivere il loro live, significherebbe sminuirlo. Andate a vedere il video che abbiamo messo su Facebook, lì c’è tutto.

Inizia a far freddo fuori. Ma nel saloon della canzone si sta sempre bene.

«Marmo Chiude!»

Ed è già aria di lunedì…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.