Paul Giorgi | La sorpresa con il cappellino di lana

paul giorgi

Torna l’appuntamento con la rubrica che vi racconta il meglio della domenica sul palco del Marmo, e quali giovani artisti siano riusciti a far breccia nel cuore del team di Spaghetti Unplugged.

Quasi non ci crediamo. Sono le 19. Apriamo i cancelli di Marmo e già c’è la fila fuori. Routine che a noi riempie le ossa. Ma a cosa non crediamo allora? Al fatto che non piove!!! Ok sì, ormai lo sapete: siamo impermeabili. Però dai, quando il cielo non piange la domenica sera si sta molto meglio.

Questa volta abbiamo voluto osare. Anzi. Anche questa volta. Abbiamo virato, ci siamo spostati. La nostra guest è Pippo Solo, artista controverso, criticato, ironico, assolutamente NON politically correct. Ma a noi, d’altra parte, ci piace così. Prima del botto, c’è da stare attenti a ciò che accade sul palco. Torna qualche viso noto tra gli emergenti.

La nostra attenzione, stavolta, si sofferma su un piccolo artista. Parlo di statura, ovvio. Sale timido. Look francamente da rivedere condito da tuta e pile rosso. In testa, un cappellino di lana. Questo dettaglio mi colpisce, non solo perché effettivamente fa caldo. Ma perché è lo stesso cappello che comprai in caposcuola a Berlino, ormai 6 anni fa. Romantico. La metamorfosi che caratterizza Paul Giorgi è quasi ai limiti del credibile. Microfono alla mano diventa un gigante. Noi lì ad ascoltarlo rimaniamo piacevolmente smentiti. Grande Paul, in tutti i sensi.

Va detto che i ragazzi che vengono a calcare il nostro palco quest’anno sono tutti forti. E non ve lo diciamo tanto per dire, ma perché ci abbiamo fatto caso. Il resto della serata è costellata di sorprese, tra cui un Matteo Corradini aka Christian The Seeker versione chitarrista, che in confronto Jimi Hendrix sembra un tizio alle prime armi. Lui e Pippo Solo ci regalano un’inedita versione di Sirvia in acustico e il pubblico fatica a contenersi. La successiva jam è la certezza che anche questa domenica la buona musica era da Marmo.

Nota di colore sul finale. È passata anche Noemi a salutarci.

BellaStoria, ci vediamo domenica.

Spaghetti Unplugged torna ogni domenica, dalle 19:00, al Marmo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.