Torna il Teatro degli Orrori: A Sangue Freddo

Teatro degli orrori 2Amor nuovo va e viene, amor vecchio si mantiene.

La saggezza popolare ci ha spesso regalato perle simili mettendoci più volte di fronte al fatto che la solita minestra riscaldata non è poi così male e, anzi, in numerose circostanze il passato ci regala le migliori emozioni.
Forse non sarà stata propriamente quest’eterna scienza proverbiale connaturata in ogni essere umano a influenzare Il Teatro degli Orrori ma fatto sta che la band capitanata da Pierpaolo Capovilla ha recentemente annunciato di voler fare un passo indietro dichiarando la volontà di ritirare fuori dagli archivi il loro secondo album per rispolverarlo e regalarlo alle stampe in una nuova edizione.
A sangue freddoE’ prevista infatti per il prossimo 28 maggio la pubblicazione della nuova edizione del grande successo della band A Sangue Freddo che nel 2009, seguendo al disco d’esordio Dell’ impero delle tenebre, segnò una tappa decisiva per la carriera del Teatro che con questo lavoro conquistò la consacrazione definitiva (dopo soli due album!) e si affermò come una delle realtà più interessanti e solide nel panorama del rock italiano.
La nuova versione dell’album uscirà per La Tempesta/Universal, sarà rimasterizzata e conterrà oltre le tracce originali del disco anche altri quattro pezzi nessuno dei quali però – si badi bene!- inedito. I quattro singoli che andranno ad arricchire la scaletta originale dell’album sono infatti: Refusenik, precedentemente ascoltato nella compilation Il paese è reale promossa nel 2009 da Manuel Agnelli, Fallo! e Nostalgia, direttamente da uno split di quattro anni fa in compagnia degli Zu e Per nessuno, che aveva visto la luce solamente in digitale.
Un’iniziativa originale, quindi, quella de Il Teatro degli Orrori. Se infatti la band di Capovilla non è certo la prima formazione a fare una scelta simile è a dir poco curiosa la decisione di rimasterizzare e ripubblicare un disco come A Sangue Freddo, relativamente recente e che è “separato” dalla sua riedition da un solo album in studio, Il mondo nuovo.
D’altra parte l’importanza che il disco ha avuto nel corso della carriera de Il Teatro degli Orrori, il fatto che sia stato ampiamente acclamato da critica e pubblico, configura questa mossa come un’iniziativa di sicuro successo, almeno per quanto riguarda la serie di live che sono stati organizzati per promuovere l’uscita di questo “nuovo” lavoro e nei quali la band riproporrà interamente brani tratti da A sangue Freddo. Un’occasione da non perdere sia per tutti coloro che nel 2009 si sono persi l’original tour del disco e per quelli che invece non ne hanno mai abbastanza di godere dal vivo delle interpretazioni di Capovilla e soci.
Al momento non sono previste tappe nella Capitale ma si attende l’annuncio di qualche ulteriore concerto che tocchi anche il centro Italia e che si aggiunga ai sei live già fissati:

 

Martedì, 28 maggio, Bologna, Zona Roveri

Mercoledì, 19 giugno, Verona, Teatro Romano

Giovedì, 27 giugno, Marea di Fucecchio (Marea Festival)

Venerdì, 28 giugno, Vascon (Festa d’Estate)

Giovedì, 11 luglio, Paderno Franciacorta (Crazy Cow Fest)

Sabato, 13 luglio, Vicenza (Ferrock Festival)

 

Alice Ignazi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *