Uteri EP: un olè per Il Movente!

Fresco fresco d’uscita (24/02/2012), Uteri EP, il primo lavoro in studio de Il Movente, band fresca fresca romana, non ha deluso le già ottime previsioni. “Seguo” la band dagli albori, nel senso che ho condiviso il palco con loro due volte su tre (il numero dei concerti live presenziati), e mi hanno sempre suscitato una certa curiosità, proprio per il fatto che, anche se nati da poco, sono già pieni di iniziative, progetti e voglia di fare, e questo, a Cheap Sound, piace parecchio!

Ma torniamo a noi. Uteri EP, registrato nell’Ottobre del 2011 con Francesco Megha (voce degli Autoreverse) è una figata già per il semplice fatto che vi basta mettere “like” alla pagina facebook del gruppo per poterlo scaricare ed ascoltare, che non è cosa da tutti! E poi è una figata perchè è un lavoro semplice, diretto, efficace, convincente. Che, per quanto mi riguarda, oggi è essenziale per poter esser apprezzati da un pubblico che spesso e volentieri si finge musical-intellettuale perchè fa figo e “poco mainstream”. Comunque; l’EP è composto da tre pezzi, tutti molto orecchiabili e decisamente ben suonati. Buoni gli arrangiamenti. Nessuno strumento spicca particolarmente, ma tutti e quattro – due chitarre (Edoardo Matarrese e Mattia Castagna, già militante ne I Mostri) basso (Michele Amoruso) e batteria (Marco Guarany)- fanno benissimo ciò che devono fare trovando così un bel sound internazionale. Il tutto “melodicizzato” da una voce che, detto papale papale facile facile, ce sta, è adatta al genere. Un genere che mi piace pensare come un mix tra la classica musica cantautoriale italiana, pop, rock, e sprazzi di alternative quà e là. Anche se “alternative pop-rock” sembra un’antitesi, io inserirei Il Movente in questo ramo della musica underground della nostra bella città. In ogni caso, qualsiasi altra etichetta vogliate dargli, a me piaceranno lo stesso. Sono freschi, e la freschezza è un enorme punto di forza oggi. Altro palese punto di forza, sono i testi del buon Edoardo Matarrese (che troverete in allegato quando scaricherete questo EP, perchè lo scaricherete!!!), capoccia e frontman della band  che, seppur a tratti piuttosto “ermetici”, entrano in testa facilmente toccando temi personali/autobiografici (Uteri, Eugenio e Berlino), ma anche soffermandosi su problematiche di stampo sociale (Quegli Altri siamo Noi), sempre astenendosi, per queste ultime, da concetti politici; “Esprimere giudizio su quest’argomento – l’eutanasia – è sintomo stesso del non aver capito la delicatezza della questione“, dice Edoardo, “E’ meglio raccontare una storia“. Come dargli torto? Il mio pezzo preferito è però, sicuramente, Eugenio e Berlino, anche se mi rivedo preciso preciso in Uteri…ah, cari diciassett’anni!

In conclusione, mi auguro che tutti voi, signori lettori, vi andiate a scaricare Uteri EP, o comunque iniziate a seguire le vicende de Il Movente già dal 2 Marzo, quando saranno intervistati da RadioKaosItaly tra le 17:00 e le 18:00. I ragazzi, meritano!

Yeah, M.C.

 

TRACKLIST

1- Uteri
2- Eugenio e Berlino
3- Quegli Altri siamo Noi

 

 

 

 

IL MOVENTE

Facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *