Waiting for… Canova@Monk 22/4/2017

GSM_8452 copy

Avete Ragione tuttti è il loro disco d’esordio che in nove tracce apre una finestra su un’intera generazione, la stessa che canta a squarciagola le loro canzoni. Poche righe per preparaci al live di questo sabato 22 aprile al Monk del quartetto Milanese, i Canova

“Passano le donne d’estate
Passano le moto in tangenziale
Passano anche le stagioni
E le correnti del mare”

Tutto è iniziato così, quattro versi, una manciata di parole e un filo di nostalgia appoggiate ad una melodia semplice e ritmata: è l’incipit di “Vita Sociale”, primo singolo da Avete ragione tutti ed  è l’inizio dell’avventura indie pop dei Canova.

E sì, perché a ormai sei mesi dall’uscita del primo disco della band milanese è quasi impossibile non riconoscerne i pezzi, almeno quelli più famosi, fin dalle prime battute, a meno che non abbiate trascorso gli ultimi sei mesi in miniera o sullo Shuttle… e anche in quel caso siamo qui per rimediare!

Dei  Canova si parlava da qualche tempo, ma la loro esplosione in tutta la loro forza e verve di musicisti provetti e ragazzi affascinanti dai modi super cordiali è avvenuta lo scorso autunno con l’uscita del disco  Avete Ragione tutti per Maciste Dischi, e l’inizio del loro tour che, già ai primi di novembre fece tappa a Roma. E indovinate un po’?  Avevamo già fiutato la “mina” e quatti quatti li intervistammo proprio prima del loro live al Wishlist! (qui trovale il link all’intervista)

GSM_8326 copy

Il disco  ha lanciato i Canova a velocità supersonica nel panorama dell’indie made in Italy grazie ad un mix equilibrato di romanticismo, inadeguatezza alla vita, leggerezza, un pizzico di cinismo, il tutto raccontato e cantato con estrema sincerità ed immediatezza, sia nei testi e sia nella musica, tanto che è impssibile non rimanerci legati!

I nove brani che compngono il disco scorrono veloci all’ascolto, trattano di tematiche attuali attraverso il punto di vista di una generazione che va dai 20 ai 30 anni. Parla di sogni infranti e gioie passeggere concesse nelle serate tra i Navigli, di precariato lavorativo e sentimentale (emblematica è “Brexit”) cantate con sincerità tra suoni di chitarre e tastiere in un equilibrio melodico che tanto attinge al patrimonio della canzone italiana anni 60.

Questa la chiave del successo dei Canova: “sincerità” ed “immeediatezza” condite da ottime doti musicali e una buona capacità di sentire e tenere il live ad alti livelli! Una tra tutti anche l’ultima data a Milano al Linoleum lo scorso marzo (qui trovate il nostro report)

Avete ancora dubbi? Allora correte ad ascoltare Avete Ragione tutti e poi  darete ragione anche a noi: perdersi i Canova sarebbe un grosso sbaglio!

L’appuntamento per vederli live è per sabato 22 aprile al Monk di Roma (visitate il sito per le informazioni)!

L’occasione è ancora più ghiotta perché il live dei Canova sarà preceduto da quello di Colombre con il suo Pulviscolo (Bravo Dischi, 2017) ( al link trovate il nostro materiale su di lui, ma attenzione agli spoiler) e Galeffi!

Ci vediamo tutti sotto palco a cantare a squarciagola:

“PASSANO LE DONNE D’ESTATE
PASSANO LE MOTO IN TANGENZIALE
PASSANO ANCHE LE STAGIONI
E LE CORRENTI DEL MAREEEEEEEE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *